“Non profit” non è sinonimo di gratuito
L’Associazione “Rete dei comunicatori Professionali” ha scelto di essere una organizzazione non profit per dedicare tutte le risorse che raccoglierà grazie alle quote associative, ai contributi liberali, alle prestazioni professionali gratuite, ecc. al raggiungimento degli obiettivi descritti e di quelli che si andranno formando nel tempo.
“Non profit” però non significa che l’Associazione sia scevra di costi e di spese necessari per l’espletamento delle sue attività: da quelle meramente gestionali e fiscali a quelle di mission, quali la comunicazione partecipata, la formazione a diversi livelli, i servizi ai soci ed i servizi di supporto alle imprese ed alle organizzazioni inerenti i Comunicatori Professionali.
I soci fondatori e gli associati che partecipano e parteciperanno alla gestione ordinaria delle attività associative, dedicano e dedicheranno il loro tempo ed il loro impegno a titolo gratuito.
Le attività progettuali a favore dei soci o di terzi, nonché la realizzazione di eventi promozionali, di attività di formazione, di supporto alle imprese e alle organizzazioni, di progetti di comunicazione a favore di terzi, contemplano il rimborso delle spese sostenute dai soci che vi hanno operato ed il compenso delle prestazioni professionali dedicate (laddove previsto).
Tutto ciò premesso, porta a contemplare il contributo associativo, attraverso il versamento annuo della quota associativa prevista a carico di ogni Socio sia esso Fondatore od Ordinario e a seconda delle rispettive categoria di appartenenza, grazie al quale poter sostenere le strutture burocratico-amministrativa, progettuale ed operativa, sia pur sorrette da prestazioni professionali volontarie a titolo gratuito.
Sono tempi di “vacche magre”.
Ne siamo talmente consapevoli da stringere all’osso e contemplando delle agevolazioni, il contributo economico per “quota associativa 2015” indispensabile per l’iscrizione in qualità di Socio Fondatore o di Socio Ordinario.
A proposito di quest’ultimo distinguo, vi rimandiamo alla attenta lettura dello Statuto dell’associazione “Rete dei Comunicatori Professionali” presente sul nostro website, proprio per comprenderne la differenza e valutare la scelta più rispondente alle vostre personali esigenze ed aspettative.

CC BY-NC-ND 4.0
Tutti i testi di Rete dei Comunicatori Professionali pubblicati sul sito sono protetti dalle leggi sul diritto d'autore e non possono essere utilizzati senza autorizzazione.
Rete dei Comunicatori Professionali, laddove non esplicitamente indicato, è distribuito sotto una Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.