E’ una bella sfida!
Siamo consapevoli della sfida e contiamo sul fatto che la professionalità la dobbiamo dimostrare anche nell’ambito della protezione e della riconoscibilità professionale e giuridica del nostro “saper fare” e ”saper essere” non solo rispetto all’utenza, ma anche rispetto alle istituzioni regionali, nazionali ed europee alle quali è demandato il colmare i “buchi” normativi in materia di tutele previdenziali ed assistenziali, di garanzie professionali per il corretto e riconosciuto esercizio e la libera circolazione della professione di Comunicatore Professionale in ambito UE oltre che nazionale.

Quali vogliono essere i nostri principali intenti?

  • Creare una piattaforma comune di valori, competenze, conoscenze ed abilità che consenta a coloro che prestano attività professionale nel settore della comunicazione a 360°, di riconoscersi ed essere riconosciuti in qualità di Comunicatori Professionali;
  • Sensibilizzare i diversi contesti che “comunicare bene ed in modo appropriato” non si improvvisa, bensì è una professione che richiede studio, dedizione, capacità, aggiornamento continuo, responsabilità verso gli utenti/clienti e correttezza verso i colleghi/competitors;
  • realizzare e supportare i percorsi formativi che portano alla certificazione professionale in conformità alla legge-quadro ed alla norma tecnica;
  • realizzare e supportare i percorsi formativi di alto livello che aggiornano e qualificano professionisti della comunicazione in ambiti specifici d’interesse dei mercati;
  • dare orecchio e corpo alle necessità formative ed ai fabbisogni che ci provengono dai nostri associati siano essi professionisti, responsabili di agenzie o responsabili di organizzazioni che gestiscono la comunicazione, appartenendo a settori economici diversi oltre che alla P.A.;
  • mantenere alto il profilo formativo sia a favore di coloro che approdano “da matricole” in Associazione ed intendono (attraverso l’attestazione) adeguarsi ai livelli minimi di conoscenze, competenze ed abilità, sia per coloro che finalizzano la propria preparazione professionale al conseguimento ed al mantenimento della Certificazione di Conformità Professionale di 1° e di 2° livello professionale;
  • ricercare prioritariamente all’interno del nostro “corpo associati” i collaboratori grazie ai quali realizzare fattivamente i progetti formativi e non solo, che attiverà l’Associazione;
  • alimentare le piattaforme di discussione per creare confronto, partecipazione e propositività fra i professionisti delle varie aree della comunicazione e fra coloro che ne fruiscono nei propri ambiti di attività (aziendale, pubblica, socio-culturale, tecnologica, multiculturale, ecc.);
  • avanzare sui diversi tavoli istituzionali proposte per:
  • allargare le tutele assistenziali (assegno di maternità per professionisti/autonomi)
  • ridisegnare il percorso previdenziale uscendo dall’attuale computo approssimativo pensionistico della gestione separata Inps,
  • definire il nuovo soggetto tributario del Comunicatore attraverso il riconoscimento di nuove esigenze professionali deducibili/detraibili
  • aggiornare la norma tecnica alle continue e repentine mutazioni tecnologiche ed esigenze professionali e dei mercati di riferimento
  • garantire in ambito UE il libero e riconosciuto esercizio della professione di Comunicatore Professionale;
  • progettare e realizzare chissà quant’altro ancora il tempo e le necessità prossime future ci richiederanno.
  • supportare le imprese e le organizzazioni richiedenti nella ricerca e scelta di personale e/o collaboratori professionalmente preparati negli ambiti della comunicazione di loro interesse;
  • Informare costantemente gli associati sulle novità più importanti che riguardano la professione del Comunicatore.

La nostra mission non è poca cosa, ma non è ancora tutto…

Il progetto non è frutto di ambizione bensì di rappresentazione delle reali capacità professionali esistenti sul mercato, molto spesso disperse e oscurate da competenze improvvisate o fasulle, e della NON conoscenza della figura professionale di Comunicatore da parte dei Committenti (aziende ed organizzazioni pubbliche o private che siano).

I Comunicatori che credono ed estimano la capacità, l’affidabilità e l’evoluzione professionale hanno a disposizione l’opportunità di riconoscibilità e di valorizzazione professionale mai così ampiamente concretizzata sino ad ora… a loro e alle Aziende scegliere.

CC BY-NC-ND 4.0
Tutti i testi di Rete dei Comunicatori Professionali pubblicati sul sito sono protetti dalle leggi sul diritto d'autore e non possono essere utilizzati senza autorizzazione.
Rete dei Comunicatori Professionali, laddove non esplicitamente indicato, è distribuito sotto una Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.