Re.Co.Pro. ha posto nella propria Mission attenzione anche al contesto entro il quale i Comunicatori si muovono ed operano: imprese, P.A., mercati nazionali ed esteri.

Il saper comunicare in modo efficace è una necessità strettamente connessa alla volontà di vendere i propri prodotti e servizi a target sempre più attenti alla qualità ed alla chiarezza dell’approccio, alla immediatezza nel trovare la soluzione idonea alle proprie necessità, alla trasparenza ed affidabilità dei contatti e dei feedback con l’Impresa o la P.A., alla semplificazione delle procedure ed all’ottenimento ed al godimento del risultato atteso nel più breve tempo possibile, nonché al sempre più elevato indice di multiculturalità con la quale ci si interfaccia in ogni azione quotidiana di comunicazione (sia essa istituzionale, commerciale, stampa, di crisi, assistenziale, tecnico-informativa, ecc.).

A queste aspettative e caratteristiche generali dell’utenza si aggiunge il saper comunicare in modo appropriato con i mercati esteri in genere e in special modo con i Paesi di culture molto diverse dalla nostra in particolare e da quella “occidentale” in generale.
La volontà /necessità di aprire nuovi mercati in primis per il made in Italy, ha visto ripetuti e numerosi esempi di approssimazione se non addirittura di flop irrimediabili dovuti al cattivo uso dei contenuti della comunicazione sia tradizionale che digitale.

Non è dunque solo una questione di tecnologie e di banda larga o di mera traduzione dei testi, bensì di predisporre i contenuti idonei culturalmente e qualitativamente formulati per l’occasione e per il mezzo utilizzato.

Si invitano imprese e P.A. ad adottare la giusta scelta professionale per avere la giusta risposta alla comunicazione aziendale e pubblica attesa dall’utenza di riferimento.

La giusta scelta professionale rappresenta: denaro, tempo, immagine, affidabilità che ogni impresa o soggetto pubblico mette in gioco.

Si riservi dunque ad ogni professionalità il rispetto delle competenze che le sono proprie e non si attendano buoni risultati da coloro che non le possiedono.

Ecco la ragione per la quale le Imprese e la P.A. che dedicano il business all’export ed alla erogazione di servizi essenziali, sono invitate a far elaborare i propri messaggi dalla specifica competenza dei Comunicatori Professionali prima di passare alla conseguente progettazione grafica, informatica, fotografica e organizzativa dell’intervento o dell’evento.

Altri riferimenti per essere utili alle Imprese ed alla P.A.:

CHI DEFINISCE quali sono le conmetenze ed i livelli comunicativi del Comunicatore Professionale?
CHI CERTIFICA lo STANDARD qualitativo-professionale posseduto dal Professionista della comunicazione?
CHI si INTERFACCIA fra Professionista e Committente in caso di richiesta di informazioni sullo status professionale, di vigilanza sulla corretta operatività professionale, ecc.?

ReCoPro, anche attraverso lo “SPORTELLO del COMMITTENTE”, si mette a disposizione delle Imprese e della P.A. per agevolarle nei rapporti e nella scelta del Comunicatore professionalmente più competente e idoneo allo loro esigenze e alle platee di riferimento: http://www.retecomunicatori.it/sportello-committente/

CC BY-NC-ND 4.0
Tutti i testi di Rete dei Comunicatori Professionali pubblicati sul sito sono protetti dalle leggi sul diritto d'autore e non possono essere utilizzati senza autorizzazione.
Rete dei Comunicatori Professionali, laddove non esplicitamente indicato, è distribuito sotto una Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.